Yesbook

Yesbook
Yesbook2020-02-25T23:25:10+00:00

Yesbook è da sempre il nostro diario di bordo, il “social network” di casa Tempus Fugit: qui è possibile comunicare e confrontarsi liberamente sulla band che amiamo è più in generale sulla musica.  La netiquette (educazione) è l’unico requisito richiesto per farne parte.

 

Scrivi un nuovo messaggio sul guestbook

 
 
 
 
 
 
 
I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.
È possibile che il tuo commento sia visibile nel guestbook solo dopo averlo esaminato.
Ci riserviamo il diritto di modificare, eliminare o non pubblicare i commenti.
2963 messaggi.
gioyes59 gioyes59 pubblicato il 25 Settembre 2008 alle 18:58:
io si li spenderei 30 euro,l'amore per la yesmusic non conosce limiti,per quel che mi riguarda sono felice di quello che vogliono e possono darmi e le beghe tra di loro non sono cose che ci riguardano,ho incontrato Jon a Milano al conservatorio anni fà è stato disponibilissimo con noi fans e di quell'incontro conservo ancora una forte emozione,YES ora e sempre nel mio cuore.Saluti a tutti voi
mauryes68 mauryes68 pubblicato il 25 Settembre 2008 alle 18:51:
Ti sei dimenticato di Magnification del 2001...che è anche bello ( e il tour è stato superbo). COmunque per il sondaggio...beh...Spenderei anche 150 Euro... E se non vengono in Italia spero almeno in un loro tour inglese... Un concerto con il Dio Steve alla chitarra non me lo perdo neanche se mi promettono lo scudetto per il Genoa ( e ti assicuro che è stradesiderato). Poi la coppia ritmica formata dal dinamico duo è imbattibile. Mi lamento ma per me gli Yes sono sempre il top. Del resto non riesco a resistere a qualsiasi uscita dei nostri anche se sono dell'emerite belinate come i cd di Billy Sherwood... é più forte di me. La mia fede per gli Yes sarà fino alla morte ( che spero sia il più tardi possibile). Ho già dato disposizione per la musica per la funzione funebre:Soon e I get up I get down 😉 Yessaluti Maury
ciao ciao pubblicato il 25 Settembre 2008 alle 16:24:
io so solo che siamo nel 2008, e the Ladder è del 99:possibile che in quasi 10 anni non hanno avuta la voglia e il tempo di fare cose nuove?vanno bene i tour celebrativi, gli yes fanno parte della storia del rock,noi tutti li amiamo, ma proprio per questo dovrebbero sentirsi in dovere di creare musica:i fan degli yes sono in grande parte in una fascia d'età per la quale spendere 20euro per un cd non è una tragedia finanziaria..ma forse sanno che non ci farebbero abb.soldi...delusion...vado ad ascoltarmi relayer (che oliver wakeman non ha mai ascoltato!eheh incredibile!!!)...ciao yesfans!dai ma facciamo partire un sondaggione: Chi spenderebbe 30 euro (ipotizzo una cifra) per andare a vedere questo tour?io NO!
mauryes68 mauryes68 pubblicato il 25 Settembre 2008 alle 14:50:
Il problema è che una Chris Squire Band riuscirebbe a raccimolare poco più di 100 persone a sera (ricordi gli Squire Esperiment?) Con il nome Yes qualche migliaio di spettatori a sera riescono a raggrupparlo ancora e cachet (e di conseguenza prezzi del biglietto) è decisamente più alto. Nota bene che la scelta di Oliver Wakeman non è stata casuale...nelle locandine del tour cancellato, sotto il logo della band, ci sarebbe stato scritto: Anderson,Howe,Squire,Wakeman,White. E non è da poco. Adirittura il buon Chris aveva proposto Emerson come sostituito di Rick...ma poi Anderson aveva scartato l'ipotesi (giustamente). Ci sarà la voglia di suonare ma la voglia dei soldi è molto più alta. E non ho ancora dimenticato l'ultimo tour italiano dove i nostri hanno suonato un set ridotto ( e in maniera svogliata) tanto per pagarsi le vacanze estive!!!! Sapessi come mi avevano deluso!!!!! Ciao
NOYES NOYES pubblicato il 25 Settembre 2008 alle 14:35:
La seconda che hai detto... Ciao
ciao ciao pubblicato il 25 Settembre 2008 alle 13:46:
se il problema sono i soldi, invito squire a fare come howe: stare sempre in tour (lui gira con asia, in solo, in trio):se vuole fare 150 date all'anno può mettere su una Chris Squire Band e andare a suonare in posti da 1000/2000mila persone.Anche perchè questi "Yes in the present"...non penso riempiranno il madison square garden, e se Jon si prende male e lascia per sempre, addio soldi per il futuro:voglio sperare che sia un'incontenibile voglia di suonare dal vivo e non una questione di soldi.Ma forse più che una speranza è un'illusione...
mauryes68 mauryes68 pubblicato il 25 Settembre 2008 alle 10:16:
L'unico motivo è la mancanza di soldi. Ormai le vendite degli album sono irrisorie( quasi tutti scaricano dalla rete) e l'unica forma di guadagno vero sono i concerti. Le precarie condizioni di salute di Jon Anderson non gli permettono,al momento, di sostenere un Tour ( ma anche quelle di Rick Wakeman). Le esigenze finanziare di Squire ( un paio di mogli e figlie a carico)sono state fondamentali ( adirittura vende su E-bay il suo pianoforte ). Per quanto riguarda l'amicizia che li lega...beh, andate a leggere le dichiarazioni di Anderson,dove dice che l'unico ad avergli telefonato ( dopo il suo ricovero e annullamento tour programmato) è stato Alan White, e capirete che tanto amici non lo sono. Ottimi musicisti ma umanamente abbastanza merde. Yessaluti...ovvimente. Maury
ciao ciao pubblicato il 22 Settembre 2008 alle 22:24:
a me pare triste, che fretta hanno?potevano tranquillamente aspettare Jon, e magari nel frattempo lavorare al materiale per un album nuovo, che è una cosa fondamentale, più importante che suonare qualche canzone che non fanno mai col cantante (pur bravo) di una tribute band...è che noi yes fans non ci stupiamo più di niente, ma è una cosa davvero brutta scavalcare un tuo collega/amico solo perchè temporaneamente malato.quasi infame.
sergente sergente pubblicato il 14 Settembre 2008 alle 16:53:
a me mette tristezza... senza Anderson... dai... 🙁
mauryes68 mauryes68 pubblicato il 12 Settembre 2008 alle 8:35:
é ufficiale:Tour nord americano per i nostri (4 novembre in Canada). LA cosa più importante è che al posto di Jon Anderson ci sarà un nuovo cantante (del sostituto di Wakeman con Wakeman già si sapeva). Il nuovo acquisto di chiama David Benoit ed è il cantante di un gruppo AoR canadese (Ministry) e di una cover band degli Yes chiamati "Close To The Edge"(http://www.ctte.net ). Secondo Chris Squire nella scaletta saranno presenti canzoni sgardite da Anderson ma gradite dagli altri membri ( Machhine Messiah da Drama in primis). Al momento non è ancora previsto un Tour Europeo, ma è probabile qualcosa per la prossimaestate ( dopo il tour di Howe con gli Asia previsto per Aprile). Wakeman padre non esclude , invece, un mini tour con la formazione classica( Anderson-Howe-Squire-Wakeman-White) per il prossimo anno. Per ora niente nuovi album...ma non si sa mai. Yessaluti Maury
stefano stefano pubblicato il 22 Luglio 2008 alle 9:03:
Grazie per l'info..; ottimo che ci sia una cover band italiana degli YES, credo davvero siate gli unici qui. Ciao!
D-Yes-Is D-Yes-Is pubblicato il 14 Luglio 2008 alle 0:02:
salve, volevo portare a vostra conoscenza l'esistenza dei D-Yes-Is, (forse l'unica?) tribute band degli Yes in Italia... Maggiori informazioni e date su www-myspace.com/dyesis 😉
sergente sergente pubblicato il 20 Giugno 2008 alle 13:35:
speriamo di no... :°
GATES GATES pubblicato il 17 Giugno 2008 alle 6:49:
NON LI RIVEDREMO PIU'..............?
Mauryes68 Mauryes68 pubblicato il 14 Aprile 2008 alle 16:08:
Grande Cristiano...sapevo che ci saresti riuscito. A presto e Yessaluti... Maury
yesshows yesshows pubblicato il 12 Marzo 2008 alle 22:13:
ah, scordavo di dirvi che...è il figlio di rick! eheheh
yesshows yesshows pubblicato il 12 Marzo 2008 alle 22:01:
oliver ha già lavorato con steve howe, ha un suo sito ; è compositore, oltre che pianista e tastierista
Stefano Stefano pubblicato il 12 Marzo 2008 alle 8:52:
La notizia e' buona anche se non conosco il Wakeman citato.. speriamo evngano anche da noi. ciao!
sergente sergente pubblicato il 9 Marzo 2008 alle 18:35:
Finalmente è ufficiale (ma senza Rick): "It's official—Yes is back! Jon, Steve, Chris, and Alan are planning a world tour, with Oliver Wakeman sitting in on keyboards"... speriamo che vengano anche in Europa...
yesshows yesshows pubblicato il 5 Marzo 2008 alle 21:03:
tutto tace sul versante yes..qualcuno sa dirmi se ritorneranno veramente insieme e se incideranno qualcosa di nuovo ?