Yesbook

Yesbook
Yesbook2020-02-25T23:25:10+00:00

Yesbook è da sempre il nostro diario di bordo, il “social network” di casa Tempus Fugit: qui è possibile comunicare e confrontarsi liberamente sulla band che amiamo è più in generale sulla musica.  La netiquette (educazione) è l’unico requisito richiesto per farne parte.

 

Scrivi un nuovo messaggio sul guestbook

 
 
 
 
 
 
 
I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.
È possibile che il tuo commento sia visibile nel guestbook solo dopo averlo esaminato.
Ci riserviamo il diritto di modificare, eliminare o non pubblicare i commenti.
2937 messaggi.
mauryes68 mauryes68 pubblicato il 28 Settembre 2017 alle 4:54:
il 24 novembre uscirà Topographic Drama: Live Across America. Versione 3 lp oppure 2 cd...peccato non ci sarà un dvd . Distribuzione Warner-Rhino. Quindi sono tornati alla Warner...allora le voci su Howe al lavoro per un cofanetto del 50esimo sono vere!!
Dansar74 Dansar74 pubblicato il 13 Settembre 2017 alle 17:39:
Ancora sconosciute,le cause della morte?
mauryes68 mauryes68 pubblicato il 12 Settembre 2017 alle 12:47:
E' morto Virgil Howe il figlio di Steve !!!! Ultime date americane cancellate!!! Tristezza 🙁
Mauryes68 Mauryes68 pubblicato il 12 Settembre 2017 alle 1:07:
Le rimanenti date del Tour degli Yes sono state cancellate a seguito della morte di Virgil Howe. A novembre sarebbe dovuto uscire un album di Virgil in coppia con suo padre dal titolo Nexus: http://teamrock.com/feature/2017-09-03/steve-howe-teams-up-with-his-son-on-new-album-nexus . Oltre ad essere un noto Dj il figlio di Steve suonava la batteria nei Little Barrie. Band conosciuta anche per la colonna sonora della serie televisiva ( circuito Netflix) Better Call Saul.
stefano stefano pubblicato il 9 Settembre 2017 alle 18:36:
Incredibile Maury! Le sa tutte e non manca mai a nessun appuntamento importante....
Mauryes68 Mauryes68 pubblicato il 9 Settembre 2017 alle 16:22:
Preso biglietti per Londra. Ci sarà anche la convenction dei fans !!! Attesi Roger Dean. Magari Trevor Horn canterà un pezzo.
Mauryes68 Mauryes68 pubblicato il 7 Settembre 2017 alle 14:44:
Probabilmente ci sarà sempre Dylan Howe anche perché Alan nn riesce a fare un concerto intero da solo. Mi sta bene cosi...spero a questo punto suonino qualcosa fa relayer anche se la vedo dura. Ci saranno sicure 2 suite quindi escludo una terza suite tipo Gates o close. Probabile un pezzo per album con la solita round. A questo punto spero in una scaletta simile all' americana attuale che nn mi spiace...magari parallels i onward per omaggiare Chris.. .ora lo scrivi sia a Billy Sherwood che a Dylan Howe...magari lo dicono al Dio Steve 🙂
stefano stefano pubblicato il 5 Settembre 2017 alle 20:44:
E l'ennesimo live in CD... speriamo in un DVD in dolby!!!!!
Gates Gates pubblicato il 5 Settembre 2017 alle 19:32:
Sarà una bella festa! Spero anche in date italiane, ma.... Sarebbe bello anche organizzare qualcosa insieme, magari per le date di Londra. Difficile?
ciao ciao pubblicato il 5 Settembre 2017 alle 15:18:
annunciato lo show per il 50esimo...io mi aspettavo doppia batteria e patrick moraz ospite per fare soundchaser e gates of delirium...o magari qualche grande location con orchestra... invece sarà qualcosa di più convenzionale. tfto 1+4 e grandi hit. con queste premesse non credo che sentiremo niente registrato dopo il 1980...voi che pensate?potrebbero esserci sorprese?
Dansar74 Dansar74 pubblicato il 21 Agosto 2017 alle 6:39:
Grazie Mauryes68!
mauryes68 mauryes68 pubblicato il 21 Agosto 2017 alle 0:16:
Steve Howe ha detto che aveva problemi fisici che gli impedivano di volare e di conseguenza non poteva raggiungerli. In ogni caso , a parte Steve che ha ringraziato tutti i membri passati quindi ci è caduto pure lui nel calderone, gli altri non lo hanno menzionato...mi pare!! Eppure a lui il premio spettava...dei Gentlemen 🙁
Dansar74 Dansar74 pubblicato il 20 Agosto 2017 alle 14:41:
Ciao ragazzi,una curiosità,qualcuno sa perché Tony Kaye non era presente alle cerimonia rock and roll all fame?
mauryes68 mauryes68 pubblicato il 19 Agosto 2017 alle 8:05:
L'album Union non è da buttare (molti pezzi sono belli) ma poco omogeneo!! Probabilmente il produttore (ELIAS) ha usato i session per 2 motivi : ultimare più velocemente l'album e rendere i 2 stili delle band il più simile possibile (Haun nel disco suona alla Howe ma pure un po' alla Rabin), la batteria quadrata di Bill, ecc. ma per me ha toppato. Alla fine si nota la differenza e ha indebolito i pezzi che hanno perso a livello di calore e risultano troppo freddi. E in alcuni casi troppo distanti dal progetto originale. RIcordo che Rick aveva detto che la intro di Without Hope (il pezzo di piano)non era la sua ma era stata rifatta completamente da Elias. Elias ha aveva risposto che RIck aveva fatto un intro stile Rachmaninov e allora lui ha preferito campionare il piano di Rick e ritoccarlo!!! Cavoli ma Rick ci piace proprio perchè ha gli eccessi "classici"!! Parliamo di Wakeman mica di una nullità. I pezzi di Rabin non mi piacciono tantissimo anche se the Miracle of life è un grandissimo pezzo e mi piacerebbe ascoltarlo dal vivo. La batteria di Alan è perfetta (stesso stile usato da Alan per COver Up su Can't look away di TREVOR).IL mio preferito degli YES WEST è il brano di Chris e Billy Sherwood (proprio lui)!!! The more we live è ipnotico!!! MAgari un pezzo semplice ma molto ben suonato!!! Alla fine avrei preferito 2 album distinti!!! Il tour mi è piaciuto ma non mi ha entusiasmato!!! Visto 3 concerti e per me c'era troppa gente sul palco!!! Ma erano in forma!!! Ovviamente ci sono rimasto male perchè non c'era il palco rotondo 🙂
Daddayes Daddayes pubblicato il 18 Agosto 2017 alle 17:02:
Grande Maury, grazie per il feedback e per avermi passato queste anteprime, interessanti. Sicuramente immaginare un Dialogue di ABWH è affascinante, credo tuttavia che l'esperienza Union (album + tour, che ahimè non ho visto) sia stata positiva ed anche se ci hanno pasticciato in tanti a mio avviso quel disco non è da buttare, anche contando l'apporto Yeswest (per me ad esempio Miracle of Life è un gran bel pezzo)...non dimentichiamo in quanti si sono avvicinati al mondo Yes ascoltando Union. Esperienza si positiva, ma da non ripetere oggi: personalmente preferisco che per il 50° le due lineup rimangano ben distinte (la direzione sembra questa ma coi nostri non si può mai dire), hanno intrapreso percorsi differenti e ben distinti che son curioso di vedere fino alla fine, tra l'altro questa sorta di "sfida a chi fa meglio" non può che dare beneficio ed alzare l'asticella della qualità che forse negli ultimi anni si era un po' persa...a dispetto dell'età! Li abbiamo visti tutti insieme in aprile alla RRHF e per me è sufficiente così...
mauryes68 mauryes68 pubblicato il 18 Agosto 2017 alle 7:38:
E' uscita in questi giorni un antologia tripla di Steve dal titolo Anthology 2. Molto interssante perchè il chitarrista ha inserito un paio di "chicche" per noi appassionati. Una versionane di Masquerade suonata dagli ASIA e le introduzioni strumentali di 2 pezzi finiti poi su Union ( Dangerous e Without Hope You Cannot Start the Day). Suonate dai 4 membri di A.B.W.H (quindi al basso Levin). La parte cantata ancora non c'è ma questi demo sono molto interessanti anche perchè su Union ci finiranno pezzi suonati da altri o rimaneggiati dal Elias (nelle note di Steve spiega la cosa). E' noto che nell'album c'è pochissima chitarra di Steve (suonato all'80% da Jimmy Haun) e poche tastiere di Rick (quasi tutte campionate o suonate da altri. La batteria di Bill aveva subito la stessa cosa...chissà se avessero continuato come ABWH cosa sarebbe successo!! Probabilmente l'album sarebbe stato più omogeneo e (secondo me migliore). Purtroppo Jon e Brian Lane erano convinti che facendo un album a nome YES avrebbero venduto di più e alla fine hanno venduto le stesse copie di ABWH ma con guadagni inferiori (diviso x 8 ecc). Forse il problema di questi grandissimi musicisti è la gestione manageriale..e ovviamente il DIO denaro!!!
davide davide pubblicato il 9 Agosto 2017 alle 5:15:
https://www.youtube.com/watch?v=HNDOXWXT554
mauryes68 mauryes68 pubblicato il 6 Agosto 2017 alle 8:38:
L'avete vista la scaletta del Tour degli YES? Tutto sommato non male anche se io avrei suonato un paio di pezzi per Chris!!! The Prophet ...oppure Onward. Come prevedevo non ci sono suite ma è abbastanza bene assortita!!! Dalle foto che ho visto , alla fine, compare il nuovo logo di ROGER DEAN con il 50 inserito nello stesso e la scritta che annuncia il tour del prossimo anno!!! Dylan e Alan sono quasi sempre presenti sul palco e il figlio di Steve suono di più le percussioni!! A volte Alan lascia il palco (probabilmente per riposarsi) ma sta suonando bene!!! A fine mese inizieranno gli YES di Jon e spero che facciano un po di variazioni puntando magari su pezzi del periodo TALK!!!
Daddayes Daddayes pubblicato il 4 Agosto 2017 alle 15:39:
Su Schio http://www.ilsussidiario.net/News/Musica-e-concerti/2017/7/27/YES-Il-concerto-la-formazione-Jon-Anderson-Trevor-Rabin-Rick-Wakeman-non-ha-rivali/775546/#.WYLAatH6Qck.facebook
Daddayes Daddayes pubblicato il 4 Agosto 2017 alle 15:25:
Per quanto riguarda il concerto di Schio io son stato abbastanza critico nei confronti di Claudio Canova, a cui ho scritto personalmente. Mi sono lamentato dal punto di vista organizzativo, nel caso specifico avevo acquistato su mappa 4 biglietti adiacenti in quarta fila salvo poi trovarmi i posti separati i fila 8 e 9...mai successo. Devo dire che con Canova di mezzo la gestione dei posti è sempre un po' ambigua (vedi concerti Wakeman a Schio e Vicenza). Il concerto: bello, i nostri erano sicuramente in forma, quindi l'amaro in bocca per aver visto una versione ridotta è maggiore, mezz'ora in meno non è poco. Altro aspetto importante a mio avviso è che ARW si decidano a cambiare qualcosa, ormai è un anno che girano in tour è la tracklist è sempre la stessa, spero in una qualche evoluzione, forse sono in tanti a sperarlo...vedremo se nel tour americano si apriranno a qualche novità. Da questo punto di vista gli YES ufficiali sono più dinamici e negli ultimi anni si sono impegnati a produrre tanto ed in maniera differente, almeno ci provano e questo è apprezzabile...peccato solo che l'Europa sia sempre più snobbata, pazienza. Vedremo che succederà, sicuramente i prossimi 18 mesi saranno ricchi di cose interessanti, dubito che si verifichi un remake di Union e forse è meglio così, avremo più cose di cui discutere.