Yesbook

Yesbook
Yesbook2020-02-25T23:25:10+00:00

Yesbook è da sempre il nostro diario di bordo, il “social network” di casa Tempus Fugit: qui è possibile comunicare e confrontarsi liberamente sulla band che amiamo è più in generale sulla musica.  La netiquette (educazione) è l’unico requisito richiesto per farne parte.

 

Scrivi un nuovo messaggio sul guestbook

 
 
 
 
 
 
 
I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.
È possibile che il tuo commento sia visibile nel guestbook solo dopo averlo esaminato.
Ci riserviamo il diritto di modificare, eliminare o non pubblicare i commenti.
2937 messaggi.
Stefano Stefano pubblicato il 31 Maggio 2018 alle 10:25:
Ciao a tutti... Qualcuno sa se fly from here - return trip sarà facilmente acquistabile? Al momento pare finito... spero lo ristampino.... Mauryes tu che giochi sempre d'anticipo sai qualcosa a riguardo? Grazie....
davide davide pubblicato il 7 Maggio 2018 alle 10:24:
https://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:vkReRNY9jjMJ:https://www.musicradar.com/news/lee-pomeroy-to-play-these-songs-with-jon-anderson-and-trevor-rabin-is-a-dream-come-true+&cd=1&hl=en&ct=clnk&gl=us intervista a Lee Pomeroy
davide davide pubblicato il 14 Aprile 2018 alle 16:36:
https://www.patreon.com/Inventioning vi ricordate the inventioning? doveva essere uno dei progetti di Jon Anderson poi svanito in quanto impegnato con Jean Luc Ponty. sembra ora che la cosa riprenda con Oliver Wakeman alle tastiere
CoachGeorge CoachGeorge pubblicato il 4 Aprile 2018 alle 9:52:
Sul sito dell'olandese sono disponibili i due concerti londinesi. 4 pallini su 5, vuol dire molto buono l'audio. Divertitevi!
davide davide pubblicato il 2 Aprile 2018 alle 8:56:
https://www.youtube.com/watch?v=qBp1OP7j82E the return trip fly from here
Gates Gates pubblicato il 29 Marzo 2018 alle 13:36:
Quando scenderò dalle nuvole sulle quali ancora cammino, sospinto dall'entusiasmante energia musicale dei nostri eroi e cover band.... scriverò qualcosa pure io a proposito #YES50 e FanConvention.
stefano stefano pubblicato il 29 Marzo 2018 alle 4:29:
Ragazzi... che splendidi racconta..... Grazie.
CoachGeorge CoachGeorge pubblicato il 28 Marzo 2018 alle 13:43:
Devo essere onesto. Se non fosse stato per Cristiano non sarei mai venuto a Londra per celebrare 50 anni di Yes. E che dire? Un week-end da sogno. Due bei concerti (meglio quello di domenica) scaletta sostanzialmene identica fatta eccezione per lo scambio "South Side of the Sky" (fatta sabato) con "Onward" fatta domenica. Steve Howe in forma smagliante, Geoffrey Downes mi è parso sempr più a suo agio nel gruppo, ma quando si tratta di reinterpretare le parti tipiche di Wakeman al pianoforte di SSOTS allora son pensieri (e non a caso ha tirato un palese sospiro di sollievo in palco una volta terminata la parte centrale di SSOTS, come a dire: "... anche questa è andata...". La sezione ritmica Sherwood e Schellen decisamente affiatata anche se Jay non ha il tocco di Alan e sui tamburi tende a picchiare. Alan White si esibisce solo dal finale di Ritual in poi (diciamo 20 minuti?) ma è evidente che continua ad avere dei fastidi. Jon Davison il cantante usa la sua voce e non fa l'errore, come capitato a mio parere nel 1980 a Trevor Horn, di voler imitare Jon Anderson a tutti i costi. Mi sta convincendo sempre di più. L'ospitata di Trevor Horn è stato uno dei peggiori segreti meno segreti della storia della band. Lo sapevamo tutti e ci si chiedeva solo quando sarebbe entrato in palco. Tempus Fugit è un brano che gli si addice, giusto l'abbia fatto (anche se speravamo in molti facesse anche Machine Messiah la seconda sera). Ma tant'è. Concordo con Maury, Bruford magari due colpi di tamburo poteva farli. SI è limitato a tirare un mattone -vocale- (a Steve?) quando alla fine della sua presentazione ha ricordato a tutti di essere l'unico vero membro fondatore della band presente in palco! Se proprio voglio trovare il pelo nell'uovo quello è stato il Meet&Greet. Fatto alla velocità della luce con tempi da catena di montaggio... La convention è stata simpatica ed è stat per me l'occasione di parlare con un bel po' di "nomenklatura" del mondo dei fans Yes. Vogliamo poi parlare di Roger Dean? Tranquillo, disponibile e ha firmato in questi due giorni più autografi che non nella sua intera vita credo... E domenica ha fatto l'autografo diseganndo a tutti il logo quadrato degli Yes (io ne ho due differenti, uno sulla locandina e uno sul nuovo CD presentato proprio domenica). IL tour di domenica mattina attraverso Londra è stato fantastico, anche perché finalmente ho attraversto anch'io la strada sulle sacre striscie pedonali di Abbey Road... Ian, la nostra guida è stato fantastico, preparatissimo e ne deve avere viste davvero tante negli anni 60/70 (maledetto!!!). Infine un grazie grande come una casa a Cristiano (in primis), a Maury, Umberto, Antonio, Alex, Rinaldo e Stefano, per la compagnia e la loro passione condivisa degli Yes anche in terra albionica. Il nostro gruppuscolo di Tempus Fugit era davvero ben rappresentato. Ah! Dimenticavo. Tutto il tour viene registrato dalla band e a Birmingham il concerto è stato pure filmato.
mauryes68 mauryes68 pubblicato il 27 Marzo 2018 alle 9:34:
Mi devo ancora riprendere!!! Sono stati veramente bravi. Li abbiamo trovati ben rodati e hanno suonato benissimo. Trevor ha cantato Tempus Fugit entrambe le serate. Bill Bruford ha introdotto la band la sera di domenica ...con la sua solita ironia. Speravo suonasse almeno il tamburello ma si è limitato alla presentazione. Poi ha assistito al concerto (la prima parte in sala e la secondo nel backstage). Alan White si sta riprendendo e mi fa piacere vederlo sul palco (da Ritual in poi) anche se lo vedo sempre affaticato. Non dimentichiamo che Collins, che ha avuto un problema simile, non riesce quasi a camminare!!!Jon D e Jay Shellen sono stati perfetti. Sherwood è sempre più simile a Chris (anche fisicamente) e è stato impeccabile (anche nella backing vocals) !!!Downes è notevolmente migliorato nei pezzi di Rick anche se lo vedo sempre sul punto di sbagliare (non l'ha fatto). Comunque , i classici , li ha suonati bene! Sinceramente li ho sentiti suonare peggio da altri YES!! Il Dio Steve sembra un ragazzino...GRANDISSIMO!!! Sono convinto che chi c'era può confermare quello che ho scritto!!Vale ancora la pena vederli dal vivo. La convention è stata divertente e fa sempre piacere ascoltare pezzi come The Gates of Delirium o Awaken interpretate da altri musicisti!!! C'era il fratello di Chris come ospite.!! Il tour in bus nei luoghi "YES" è stato molto bello e interessante e la guida era preparatissima!! Tappe anche ad Abbey road e altri luoghi storici del ROCK!!! Sempre Bello passare il mio tempo con appassionati come me!!! Umberto, Cristiano, Giorgio, Ale, Rinaldo e Sandro...la squadra italiana era ben rappresentata!!Contentissimo di esserci andato e non vedo l'ora di andare a Parigi!! E se fosse da rifare...rifarei lo stesso cammino!!! 🙂
Daddayes Daddayes pubblicato il 25 Marzo 2018 alle 16:06:
Maury attendiamo la tua recensione 🙂
sspusacebtentist@rocketslotsnow.co sspusacebtentist@rocketslotsnow.co pubblicato il 15 Marzo 2018 alle 0:46:
Hello. I'm Jeff
Close_74 Close_74 pubblicato il 1 Marzo 2018 alle 9:37:
http://www.progarchives.com/album.asp?id=56871 NUOVA VERSIONE DI FLY FROM HERE?
Dansar74 Dansar74 pubblicato il 23 Febbraio 2018 alle 19:16:
https://www.facebook.com/yestheband/videos/2091009610911016/
Gates Gates pubblicato il 18 Febbraio 2018 alle 15:24:
Consiglio la visione di Rock Revolution su sky arte.
Dansar74 Dansar74 pubblicato il 9 Febbraio 2018 alle 19:12:
https://youtu.be/1yfkLa8Mx_s
Dansar74 Dansar74 pubblicato il 18 Gennaio 2018 alle 19:01:
Ho visto quella scena tempo fa,grazie a mia moglie,molto divertente !
mauryes68 mauryes68 pubblicato il 17 Gennaio 2018 alle 20:00:
Vi consiglio di guardare la serie tv " Divorce"!!! Serie con Sara Jessica Parker (quella di Sex and the City) già nota ai fans degli YES perchè durante qualche puntata della serie in questione indossava un T SHIRT con YES logo dal tour di OPEN YOUR EYES!!! Per tornare a DIvorce le citazione sugli YES sono parecchie (tipo la terza puntata dove si ascoltano Lonely Heart e Wurm e si vedono le copertine dei 2 album) ma nella decima puntata c'è da restare a bocca aperta!!! Giuro!!! Il protagonista della serie racconta a sua figlia (sempre con Wurm in sottofondo) la fuoriuscita dalla band da parte di Wakeman (periodo Tales)con un bel botta e risposta tra padre e figlia...molto divertente!!! Probabilmente i produttori (o il regista ) sono fans degli YES anche se mia moglie (molto informata sui vari gossip)mi ha detto che Sara Jessica Parker (in questa serie pure produttore esecutivo) era stata la donna di Robert Downey Jr (l'attore di Iron Man) e probabilmente ha imparato ad amare gli YES proprio in quel periodo!!! L'attore americano è un fan sfegatato del gruppo e sul You Tube potete trovare una versione di Your Move cantata da Robert per il suo album (credo unico album)!!!
davide davide pubblicato il 28 Dicembre 2017 alle 12:39:
https://www.youtube.com/watch?v=s9tIgtX5wDs chris senza rickenbacker!!!
mauryes68@hotmail.com mauryes68@hotmail.com pubblicato il 27 Dicembre 2017 alle 14:53:
Auguri a Tutti!!!
Dansar74 Dansar74 pubblicato il 26 Dicembre 2017 alle 9:09:
Buone feste !!!