YESSHOWS
1980

1. Parallels 6:57
2. Time And A Word 4:05
3. Goign For The One 5:13
4. The Gates Of Delirium 22:58
5. Don’t Kill The Whale 4:12
6. Ritual (Nous Sommes Du Soleil) 28:22
7. Wonderous Stories 3 :55

Hearing, hearing
your wonderous stories

FORMAZIONE

Jon Anderson: voce
Steve Howe: chitarre e voce
Patrick Moraz: tastiere
Chris Squire: basso e voce
Rick Wakeman: tastiere
Alan White: batteria

Se volete leggere la traduzione dei testi di questo disco,
andate alle pagine qui sotto


                  

 

 

A mio modesto parere...

Nel momento di crisi di qualunque rock band in genere la tecnica è sempre
quella: far uscire un disco live. Si vende bene, e si riesce a guadagnare
quei mesi necessari per raddrizzare la baracca (se tutto va bene).
Ed è quello che Chris Squire fa, anche se ufficialmente il tutto è prodotto
e arrangiato dagli Yes (tranne un pezzo che è prodotto dalla BBC).
Il missaggio però è suo e... si sente! Il suo Ric è, di fatto, in primo piano.
Cosa che ai bassisti può non dispiacere di sicuro, ma agli altri in parte
potrebbe dare fastidio...
La selezione dei brani è comunque interessante, anche se la versione originale
in vinile aveva un problemino non da poco: Ritual era divisa in due parti sul
lato tre l'inizio e sul lato quattro la parte finale.
Cosa ancora più divertente: quando venne fuori la prima versione in cd,
giapponese tra l'altro, molti si buttarono a capofitto convinti che l'unitarietà
del brano sarebbe stata ristabilita in men che non si dica. Sorpresa! La prima
versione giapponese è identica al vinile, Ritual divis in due parti.
Dovremo aspettare la versione remaster di Joe Gastwirt per poter godere della
versione completa.
Spiccano ovviamente oltre ad una eccellente versione di Ritual anche The Gates
Of Delirium
. Entrambe queste esecuzioni provengono dallo stesso concerto di Detroit
dell'agosto 1976, quindi con Patrick Moraz alle tastiere.
A Wakeman restano soltanto gli spiccioli di Parallels, Time And A Word, Going
For The One
e Wonderous Stories.
Un doppio live tutto sommato breve, ma assolutamente meritevole di un ascolto, e
della ricerca, soprattutto, di una registrazione di tutto il concerto di Detroit
del 17 agosto 1976 alla Cobo Hall.



...e cosa ne pensano al riguardo...



tra poco ci saranno?...





Torna all'inizio della pagina

Torna alla pagina della discografia

Torna alla pagina iniziale