9012LIVE: THE SOLOS
1985

1. Hold On 6:57
2. SI (Tony Kaye) 2:40
3. Solly’s Beard (Trevor Rabin) 4:39
4. Soon (Jon Anderson) 2:18
5. Changes 7:00
6. Amazing Grace (Chris Squire) 2:10
7. Whitefish (Squire & White) 8:40

Another town,
And one more show...
Leave it!

FORMAZIONE

Jon Anderson: voce
Tony Kaye: tastiere
Trevor Rabin: chitarre e voce
Chris Squire: basso e voce
Alan White: batteria

Se volete leggere la traduzione dei testi di questo disco cliccate qui


 

 

A mio modesto parere...

Strana storia di questo disco. E' uscito "solo" come vinile in tutto il mondo,
tranne che in Giappone, sull'onda del successo del video che porta lo stesso
titolo, e che ha perso lo scontro di miglior video rock del 1984 con quella "cosa"
chiamata "Michael Jackson" (sorry Ozzie, ma adesso Jacko è più cosa di te,
credo che sarebbe d'accordo anche il fratello di Tony Iommi, detentore del
copyright della ben nota frase). Tranne che in Giappone, dicevo dove è uscito
anche in CD, facendo disperare parecchia gente per porcurarselo.
Strano disco, dicevo. Perché è incentrato sui singoli soli che la band si
concedeva nel tour dell'84. Anche qui Chris Squire non è estraneo al tutto.

HOLD ON
Tratta dal video di 9012Live ad Edmonton, è un'ottima versione, l'introduzione
di batteria è il quasi solo di Alan White, come da celeberrima presentazione
di Jon ANderson.

SI
E' il solo di tastiere di Tony Kaye, che probabilmente facendo violenza a se stesso
(e al suo tunnel carpale) utilizza tastiere elettroniche e synth a manetta fino
al finale d'organo simil-a-canne con quella smaccata citazione.

SOLLY'S BEARD
Tocca a Trevor Rabin fare il virtuoso con la sua chitarra acustica. Di paragoni
con Howe non se ne parla proprio. Troppo differenti in stile e classe, non a caso
le scalette finali di Rabin la dicono lunga sulla sua tendenza live ad essere
il "bwana dik" (citazione zappiana, scusate) della band. Da qui anche
la sorpresa degli anziani della band nel vedere torme di ragazzine alla caccia
del "bel Trevor" nel backstage...

SOON
E' la parte finale di "The Gates Of Delirium" da "Relayer" che qui viene
presentata come "solo spot" per Jon Anderson. Esecuzione di maniera, normale
per noi "Troopers", una rivelazione forse per i "Generators" (ovvero i fans che
hanno scoperto gli Yes da 90125 in avanti e, poi, all'indietro).

CHANGES
Anche questa versione proviene dal video ufficiale registrato ad Edmonton.
Bella versione.

AMAZING GRACE
Questo traditional americano è partito come test della pedaliera Taurus
di Chris Squire in studio ai tempi di "Drama", è diventato la base
dei soli di basso di Squire a partire dal "Drama Tour" che poi sfociavano in
quello che poi è diventato il seguente...

WHITEFISH
Ed eccolo il buon "The Fish" riveduto e corretto per gli anni '80, ed inseguito
agli anni '90 e del nuovo secolo. Uno Squire che gigioneggia con le pause,
teatrale al massimo nei movimenti di palco, che duetta con Alan White che qui
trova i suoi veri piccoli spot solo (gli unici veri soli li ha fatti nel tour
di "Open Your Eyes"). D'ora in avanti i soli di Squire saranno costruiti sui
riff base di The Fish per essere poi farciti da citazioni di altri suoi riff
"storici", in questo caso troviamo "Tempus Fugit" e "Sound Chaser" che
concluderà il solo sulla scala ascendente originale di The Fish.



...e cosa ne pensano al riguardo...



tra poco ci saranno?...





Torna all'inizio della pagina

Torna alla pagina della discografia

Torna alla pagina iniziale